Federica Sciarelli insultata in diretta. Parole pesanti a “Chi l’ha Visto?”

Federica Sciarelli
Federica Sciarelli

Federica Sciarelli insultata in diretta. Parole pesanti a “Chi l’ha Visto?”. “Sono Michele Caruso! Come sta?” “Ma Vaff…!”

Federica Sciarelli è stata insultata in diretta. Volano parole pesanti a “Chi l’ha Visto”, il programma condotto proprio dalla Sciarelli. “Perdere il pelo ma non il vizio” così recita un noto proverbio. Tale Michele Caruso, è tornato con gli scherzi telefonici nelle trasmissioni televisive in diretta. Pochi mesi fa aveva preso in giro il talk di Michele Mirabella “Tutta Salute”. Ieri sera, 16 ottobre 2019, è tornato alla carica per l’ennesima volta nel programma di Federica Sciarelli “Chi l’ha Visto?“. Il solito Michele Caruso, però, questa volta non si cinicamente preso gioco del lavoro delle varie redazioni televisive ma si è lanciato in una offesa dichiaratamente indirizzata a Federica Sciarelli.

Federica Sciarelli nel corso della puntata si è trovata, al solito, a dover rispondere a segnalazioni, informazioni ed avvistamenti. Molte segnalazioni, ovviamente, arrivano anche telefonicamente. Federica Sciarelli si è precipitata a rispondere al telefono per raccogliere la testimonianza di un tale che si è presentata come “Giuseppe”. L’interlocutore era in realtà Caruso che non ha perso tempo a farsi pubblicità. “Sono Michele Caruso! Come sta?” – urla alla conduttrice, prima di insultarla platealmente – “Ma vaffan***!”.

Federica Sciarelli ha preso con filosofia l’accaduto. Non ha però nascosto l’amarezza che si nasconde dietro quest gesti infami: “Vabbè, me la sono beccata tutta! Ogni tanto capita che questo Michele Caruso, che io dico sempre che si deve andare a farsi curare, ci fa questi scherzi a noi che lavoriamo. Io non me la prendo, mi son fatta una risata, e la parolaccia non era per voi ma per noi; purtroppo però qui ci sono i familiari che stanno aspettando delle vere segnalazioni”

La conduttrice parla anche di possibili querele: “Noi abbiamo già posto questo problema alla nostra azienda perché essendo questo un programma di servizio pubblico comportarsi in questa maniera non è proprio un granché…”. 

Loading...