Fabrizio Corona in lacrime al Costanzo Show: ‹‹Mi pento››

Corona Maurizio Costanzo Show

Completo blu, camincia bianca, cravatta e un fare spigliato. E’ proprio lui, Fabrizio Corona, che intervistato al Maurizio Costanzo Show si è lasciato andare ad una serie di interessanti rivelazioni (le quali lo hanno nuovamente riportato sulla scena mediatica italiana dopo un periodo a dir poco burrascoso fatto di sentenze giudiziarie e di reclusione in carcere).

In questa occasione il noto paparazzo ha parlato della sua vita e inevitabilmente anche dell’esperienza in carcere: ‹‹Mi pento, la responsabilità di quello che è accaduto è soltanto mia. Sono stati sei mesi davvero maledetti in cui ho combinato cose allucinanti, ma da qui ad essere considerato alla stregua di un criminale ce ne passa››.

‹‹Ho pagato e sto tuttora pagando la mia colpa – continua Corona – ma non sono qui per dire che sono innocente. Anzi, non mi sento invidiato, non posso esserlo perchè mi manca prima di tutto la libertà››.

Ha passato il tempo a leggere, a guardare la tv e ad analizzare anche quel che dice la Legge in merito alla divulgazione di foto e di dati sensibili (dato che Fabrizio ha intenzione di rimettere in piedi la sua agenzia fotografica): ‹‹Ho imparato studiando quali sono i limiti entro cui ci si può muovere perché da grande voglio fare qualcosa che possa lasciare il segno, magari continuando l’esperienza con la mia agenzia fotografica e valorizzando un archivio Corona che non ho alcuna intenzione di rinnegare››.

E a chi gli chiede se il carcere l’abbia davvero rieducato, Fabrizio risponde che ‹‹credo nella funzione rieducativa delle carceri, ed essendo io un sognatore anche lì ho sognato di costruire il mio futuro››.

Flora Giuntini

Loading...